CineTeatro dB d'essai

Siamo una Cooperativa di Giovani nata a Lecce nel ‘95 con lo scopo immediato di riuscire a riaprire una sala parrocchiale (chiusa da innumerevoli anni) e con la prospettiva e la convinzione che il Cinema, in una terra di arte e tradizione, di suoni travolgenti e colori accesi, come è il Salento, non possa limitarsi ad essere il passatempo di una serata, ma debba diventare un'esperienza culturale capace di coinvolgere, appassionare, smuovere coscienze e produrre idee.

Esperienze precedenti (e correnti) di Animazione Culturale ci hanno fornito una base solida di passione per l’educazione dei giovani, di formazione nell'ambito delle comunicazioni sociali e di caparbietà per impegnarci in un ambito tanto vasto ed interessante, quanto competitivo, come la gestione di una monosala d'essai in una provincia divenuta terra di conquista per i 'fast food del cinema'.

La nostra attività consiste concretamente nella gestione diretta del Cineteatro "DB d'Essai", un ‘cinematografo’ più che un cinema (direbbe Bertolucci) di prima visione d’essai, spartano, ma simpatico, rumoroso, ma coraggioso. Una sala in cui lavoriamo in turni di tre, ma siamo sempre una marea di gente (…perché stare qui ci piace!!!), una cooperativa per la quale l’obiettivo non è ‘vendere cinema a qualunque costo’, ma creare un cerchio (che si allarga) di persone che si incontrano, osservano, discutono…pensano, una possibilità di fruizione cinematografica in cui la settima arte risorge dalla piatta banalità in cui spesso precipita per sollecitare infinite volte lo spettatore.

Guardando in avanti, di passi da fare ne abbiamo tanti e tanti ancora, ma l’importante e darsi una prospettiva chiara: quella di rimanere un ‘piccolo cinema d’essai’ senza maschere in divisa o sedili col poggia-pop-corn integrato, ma con valanghe di idee, curiosità, progetti, incontri, dibattiti, recensioni, amici, clienti fedelissimi, film fantastici…e dal 2004 anche con 99 cinema che camminano insieme a noi.

Informazioni aggiuntive

Effettua il login o registrati per inviare un commento.

Vai all'inizio della pagina